Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

Cornetti di farina integrale e di farro con esubero

Ricetta per preparare concetti integrali profumati e gustosi con esubero di pasta madre

 

Ritorno dalle vacanze, dispensa e freezer desolatamente vuoti. Come posso fare per la colazione ora?

Ringraziando una stupenda amica che si è presa cura del mio lievito madre, posso sfruttare un’enorme quantità di esubero, ovvero la pasta madre non rinfrescata. Che, se possibile, non deve essere buttata via, perché fonte di preziose ricette ugualmente valide.

 

Ho pensato allora a realizzare dei cornetti per la colazione, approfittando dei “fondi di farina” che avevo in dispensa: quella di farro biologica e quella integrale a km0.

 

In rete ho trovato una ricetta interessante come ispirazione: l’autrice utilizza farina 0, io invece volevo qualcosa di più saporito e profumato.

 

Ecco dunque come ho preparato i miei cornetti:

 

INGREDIENTI

per 12-14 cornetti*

  • 150g di farina integrale
  • 50g di farina di farro**
  • 50g di farina manitoba (per aiutare i cornetti a lievitare)
  • 100g di esubero di pasta madre
  • 100g di latte + 20g per la decorazione finale
  • 40g di olio di semi di girasole 
  • 60g di zucchero grezzo di canna
  • 2 tuorli d’uovo +1 per la decorazione finale

 

Per il ripieno: marmellata oppure crema alle nocciole

 

PROCEDIMENTO

Questi cornetti si possono impastare la sera per cuocerli alla mattina presto, giusto prima di gustarseli col caffè o lo yogurt, oppure impastarli a pranzo per cuocerli dopocena. Io ho iniziato a prepararli intorno alle 13.

 

Come prima cosa ho mescolato i due tuorli, olio e latte. Nella planetaria ho messo l’esubero fatto a pezzetti, il composto liquido, le farine setacciate, lo zucchero, ho lasciato lavorare per circa cinque minuti a velocità media. Pronto l’impasto, ho formato una palla e l’ho messa a riposare un quarto d’ora sul piano di lavoro infarinato, coprendola con un telo. Ho dunque ripreso la mia palla e l’ho stesa col mattarello, dividendola in 12 spicchi. Su ciascuno ho posato mezzo cucchiaino di crema di nocciole, poi ho formato i cornetti.

 

A quel punto (erano le 13.30 circa) ho posizionato i cornetti su una leccarda con carta forno, li ho coperti con la pellicola, e ho messo in forno spento con lucina accesa a lievitare pazientemente. Li sono andata a riprendere verso le 21.30, quando li ho messi a cuocere a 170° in forno statico per 15-17.

 

Una volta cotti, i cornetti si possono benissimo surgelare per le colazioni di tutta la settimana. Se avete posto in freezer, consiglio di fare una dose doppia: visto che il procedimento è veloce e semplice, con poco sforzo vi assicurerete una scorta di bontà.

 

*A me sono risultati cornetti di medie dimensioni, non enormi.
** La prossima volta vorrei provare ad aumentare lievemente la quantità di farro rispetto all’integrale.

 

cornetti integrali con esubero di pasta madre
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.