Verobiologico
Caricamento...
8
giu
Comments
2

Intervista all’azienda Weleda

Veronica - 8 giugno 2015 Comments2
  • Condividi su:

weleda

Recentemente abbiamo avuto l’occasione di conoscere da vicino una azienda molto interessante sia per la qualità dei prodotti che per la filosofia aziendale.

Abbiamo perciò pensato di condividere con i nostri utenti questa intervista realizzata appositamente per il blog di VeroBiologico attraverso cui possiamo farvi conoscere meglio questa realtà virtuosa ed i suoi prodotti.

 


Chi è Weleda? 

Weleda è innanzitutto un valore che oggi si manifesta nell’accordo e comunione tra uomo e natura.

 

Questo compone la sua anima, le sue radici sono farmaceutiche: è in queste che il suo fondatore, Rudolph Steiner, approfondì le proprietà delle piante studiandole e osservando i benefici che curavano i malesseri dell’essere umano.

 

Oggi Weleda è un’azienda internazionale che si basa su principi di ecosostenibilità, uguaglianza e rispetto. Weleda è volendo darle quattro attributi: naturale, armoniosa, giusta e di qualità.

 

Che cosa sono benessere e bellezza secondo Weleda?

La salute è il filo che collega la bellezza al benessere secondo Weleda. Un essere in salute manifesta la propria bellezza attraverso il suo benessere, non ha paura a mostrarsi, si appropria di se stesso e dà a questo il meglio, in rispetto alla sua natura ed esigenze.

Il benessere è quella pace e sensazione di equilibrio che la persona manifesta, e approfondendo il settore cosmetico, soprattutto indagando l’organo epiteliale.

La pelle è il più vasto organo di senso che abbiamo: va compreso il suo valore estetico collegato a quello funzionale. Scegliere un prodotto di bellezza vuol dire farsi delle domande sui propri valori e approfondire la propria salute.

 

Quali sono la vision e la mission dell’Azienda?

La mission di Weleda è rimasta fedele ai suoi principi, dal 1921: contribuire a creare le condizioni necessarie al mantenimento e al recupero della salute dell’essere umano. Il suo scopo è quello di migliorare le condizioni di vita del singolo individuo nella sua cornice psico-fisico e sociale.

Per questo Weleda si impegna nel rendere la sua vision concreta, giorno per giorno, sostenendo dal 2007 è membro del UEBT, associazione no-profit che si impegna nella conservazione della biodiversità e dello sviluppo socio-economico a livello locale per creare occupazioni nel rispetto dei diritti umani.

Una missione che si rispecchia nella sua visione.

 

Perché è stato scelto il metodo biodinamico ed in cosa consiste?

Weleda è da sempre sinonimo di qualità, questo Rudolf Steiner ha ragionato sulla perfezione dei principi attivi contenuti nelle piante guida e ha stabilito dei processi di fabbricazione in base agli obbiettivi terapeutici che le preparazioni devono soddisfare.

La scelta di coltivare secondo i principi della biodinamicità è una conseguenza dei valori di Weleda, essa riassume il benessere e naturale sviluppo della pianta a cui si promette una crescita garantita dalle condizioni naturali migliori (ove possibile, in base alle condizioni climatiche e alle caratteristiche della pianta, si preferisce la raccolta spontanea certificata e controllata perché il benessere è determinato dalla qualità delle materie prime).

Il metodo biodinamico rispetta la naturale evoluzione della pianta e le permette di maturare tutte le sue proprietà; in questo modo si garantisce un prodotto dalle proprietà organolettiche pure e benefiche.

La biodinamicità sottolinea l’importanza della geografia della pianta e ne permette lo sviluppo autoctono, il resto del fabbisogno è garantito da contratti stipulati, in Svizzera e negli altri paesi, con coltivatori di piante che operano secondo i principi dell’agricoltura welediana.

 

Quali sono i progetti solidali dell’azienda?

Weleda è nata grazie all’amore verso la salute dell’essere umano.

E’ naturale quindi che il suo istinto la porti verso progetti che aiutano l’essere umano, soprattutto i bambini.

Nel periodo Natalizio Weleda sostiene il Progetto Rugiada, a cura di Legambiente contribuendo alla costruzione di strutture sanitarie di aiuto ai bambini della Bielorussia, contaminati da Chernobyl.

La cura del bambino è fondamentale per Weleda, e oltre a formazione e divulgazione di informazione puerile ed ostetrica, collabora con la prestigiosa clinica Mangiagalli nel progetto Esmeraldas che ha come obbiettivo la riduzione del tasso di mortalità materna perinatale in Ecuador.

Dalla cura verso il bambino a quella dei giovani: con Anfass si celebra il 14 anniversario di collaborazione.

Una condivisione che permette l’integrazione sociale e lavorativa di persone con disabilità soprattutto giovani con ritardo di apprendimento a cui si garantisce un tirocinio presso il magazzino dell’azienda.

 

Quali sono le novità per il futuro prossimo?

A Settembre ci saranno nuovi lanci nel settore cosmetico che andranno ad arricchire la linea rosa, melograno ed enotera, saranno prodotti sempre secondo le nostre linee guide sostenendo sempre il nostro spirito e missione, adoperandoci affinché ogni risorsa sia rinnovabile ed impiegata in modo etico e sostenibile.

Il nostro futuro lo immaginiamo così!

 

TAG :
L' autore : Veronica
Sogno che nel futuro si possano diffondere stili di vita sostenibile, ho grande passione per i social media e per la cucina sana. Panifico solo con pasta madre e curo l'orto insieme a mio figlio e mio marito. Mi definisco reducetariana ma adoro sperimentare piatti vegan. Il mio motto è: diffondiamo la cultura del biologico per il nostro benessere e per scegliere consapevolmente cosa acquistare.

Invia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.