Verobiologico
Caricamento...
4
lug
Comments
0

Le piante aromatiche e i benefici per l’orto

Elena Mauro | coltivazionebiologica.it - 4 luglio 2016 Comments0
  • Condividi su:

Se anche voi avete un orto e cercate di prendervene cura nel miglior modo possibile, l’unica scelta è coltivarlo in maniera assolutamente biologica

 

La scelta è quella giusta, il biologico è l’unica strada seriamente percorribile in agricoltura, se non si vuole portare in tavola alimenti con residui tossici e se si vuole prestare la giusta attenzione all’ambiente. Per un biologico che sia, però, sempre più efficace e affidabile, diventa necessario conoscere tutti i segreti e i trucchi che la natura ci regala per difendere il nostro orto.

 

Alcuni di questi segreti possiamo trovarli nei vari utilizzi delle piante aromatiche e nelle loro essenze. Per cui, oggi, abbiamo deciso di parlarvi di queste preziose piante, e, in maniera generale, dei loro molteplici usi, di cui spesso, purtroppo, molti contadini fai da te non sono ancora a conoscenza.    

 

erbe aromaticheLe piante aromatiche, così importanti nelle ricette di ogni cucina, svolgono, attraverso la loro coltivazione con metodi naturali, una funzione fondamentale anche nell’agricoltura biologica.

Piante come la valeriana, il basilico, la salvia, la menta, e tante altre, sono ricche di essenze, dalle quali provengono i loro molteplici e caratteristici aromi, che regalano profumo ai nostri orti, giardini, balconi e anche ai nostri piatti. 

Queste essenze possono essere estratte e concentrate in oli, appunto detti oli essenziali che vengono impiegati per i più svariati usi.

 

Oltre che nelle cucine di tutto il mondo, come spezie per insaporire i cibi o come ingredienti principali d’infusi e bevande dissetanti, queste piante sono largamente utilizzate per produrre creme e oli per il corpo o candele per l’ambiente per allontanare gli insetti nocivi all’uomo o semplicemente per profumare; molte di esse poi, dette piante officinali, possiedono efficaci principi medicinali. 

 

È proprio nell’orto però, che queste piante svolgono i compiti più interessanti e coerenti alla loro stessa funzione biologica. Il discorso è ovviamente moto ampio e meriterebbe approfondimenti per ogni singola pianta aromatica.  Ciò che in questa sede è importante sapere, però, è che queste piante, poste in punti strategici, attraverso il rilascio di alcune sostanze benefiche per gli ortaggi, aiutano l’orto a crescere e lo difendono attraendo gli insetti benefici come le coccinelle, ma anche allontanando gli insetti fitofagi, che sono chiaramente ospiti indesiderati.

 

Come detto ogni pianta aromatica può essere impiegata per le più varie esigenze, ma se si vuole concentrarsi sulla cura dell’orto, importanti piante utili per attirare gli insetti benefici e allontanare quelli nocivi sono l’agliol’orticala salvia, il finocchio e l’aneto. Quelle che, invece, hanno la funzione di entrare in sinergia con gli altri ortaggi, creando, attraverso le consociazioni, un sistema di protezione reciproco sono, tra le tante, la cipolla, il rosmarino, la menta

 

Le differenti colture si devono alle differenti piante che possono essere perenni, annuali o biennali: le prime possono moltiplicarsi per seme o, per una crescita più veloce, per talea; le altre si moltiplicano per seme e a seconda se sono annuali o biennali, dopo uno o due anni, producono i semi e muoiono.

 

Il periodo migliore per mettere a dimora le piante aromatiche è sicuramente la primavera, ed è importante che abbiano una buona esposizione alla luce di cinque o sei ore almeno. Il momento migliore per l’annaffiatura è il tramonto o la mattina presto. 

 

Insomma, le piante aromatiche sono piante che possono muoversi in perfetta armonia con le altre coltivazioni del nostro orto, e sono in gradi di dare, sotto molteplici forme, benefici alle nostre colture in modo naturale, senza essere quindi costretti ad utilizzare fitofarmaci o altri veleni. Il consiglio è dunque di inserire sempre, nel vostro orto fai da te, alcune di queste piante, e utilizzarne al meglio tutti i benefici.

 

Guest Post di ColtivazioneBiologica.it

Elena Mauro | coltivazionebiologica.it
L' autore : Elena Mauro
Elena Mauro | www.ColtivazioneBiologica.it

Invia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.