Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

Il mio MammaCheBlog 2016 eco e bio

Cosa ho visto all’evento più atteso dell’anno per le mamme blogger e come l’ho vissuto sulla mia pelle

 

mcbQuest’anno i preparativi per andare al MammaCheBlog, sono iniziati molto presto. Dopo una prima toccata e fuga nel 2015 con il mio neonato sito VeroBiologico, ho pensato fosse bene prepararsi all’evento in modo adeguato per poter vivere a fondo questa esperienza che per me è stata molto positiva.

 

Innanzitutto ho programmato il viaggio ed ho coinvolto la mia famiglia perché ci tenevo molto che mio figlio e soprattutto mio marito potessero vivere il MammaCheBlog con me e non solo attraverso i miei racconti.

In secondo luogo ho preso contatti con le altre blogger per essere sicura di poterle conoscere ma soprattutto riconoscere… le foto sui social non sono sempre così chiare e neppure tanto reali.

Infine ho scelto dal programma gli incontri più interessanti per Verobiologico a cui partecipare, cosa sicuramente non trascurabile.

 

Ammetto anche di aver pensato al mio outfit, in modo particolare alle scarpe comode per non sfigurare davanti ad Antonella di DrunkOfShoes, e di aver fatto un tappa dalla parrucchiera (rigorosamente ecobio) per  essere presentabile dato che sapevo che non sarebbero mancate le occasioni per scattare foto e selfie di gruppo.

 

Arrivato il grande giorno, sono partita dall’Emilia con le amiche Monica e Sara di AscoltamiConGliOcchi e già in stazione ho cominciato a respirare una bellissima atmosfera e tanta voglia di fare gruppo. Monica, in particolare, come me, sta facendo un percorso di scelte di vita sostenibile, di autoproduzione e di consumo consapevole con un occhio di riguardo per il biologico.

Arrivate al TAG Milano Calabiana siamo state assorbite dagli interessantissimi incontri in programma e sono subito entrata nel vivo nella manifestazione.

Mi sono seduta vicino a Daniela di GoingNatural ed anche con lei, che si occupa in particolare di sostenibilità e scelte ecologiche per la famiglia, non sono mancati momenti di confronto e tante chiacchiere dal momento che ci conosciamo già da tempo abitando nella stessa città.

Poi è stata la volta di incontrare Ilaria di CosaMangiaCamilla, ormai una amicizia molto più che reale, che amministra un blog sullo svezzamento bio e naturale. Lei, da brava trismamma milanese, è venuta con la sua prole, il marito e soprattutto la primogenita che dà il nome al blog.

Ho anche incontrato Luisa di GreenMama che si sta facendo strada con il suo e-commerce di prodotti eco e bio, un sito da tenere in considerazione per tutte le mamme che vogliono fare acquisti  sostenibili a prezzi contenuti.

Ho avuto poi la possibilità di stringere la mano a Raffaella di Baby-Green, una blogger di successo e che stimo molto perché ha saputo creare un portale davvero interessante pioniere in questo ambito che è un punto di riferimento per tutte mamme che cerano informazioni su scelte eco, bio e green.

Last but not least, ho fatto la classica foto di rito con l’amica Luana di Bidonzolo, il cartoon che insegna ai bambini come fare la raccolta differenziata.

 

Naturalmente ho stretto tante altre mani a persone davvero interessanti, a mamme che non condividono i miei stessi interessi ma con le quali c’è stato un vero rapporto empatico fin dal primo istante. Non le citerò ma in sostanza mi sento di dire una volta di più che il MammaCheBlog è stata una esperienza in cui le luci hanno decisamente superato le ombre per il calore delle persone che ho conosciuto e a cui spero di partecipare anche l’anno prossimo con lo stesso entusiasmo e la stessa passione. Ho dimenticato di bere e mangiare ma quando sei in una sala gremita di persone con cui vorresti scambiare almeno due parole, i bisogni primari passano decisamente in secondo piano…

Io respirato tanta energia positiva, voglia di collaborare e di approfondire la conoscenza,  mentre in alcuni casi, pochi a dir il vero, invece ho notato indifferenza, distacco e molta voglia di mettersi in mostra… ma dopo tutto questo evento è una vetrina ed è anche giusto esibirsi, giusto?!

 

L’augurio per la prossima edizione è che per noi mamme eco e bio ci possa essere magari più attenzione e che possano aprirsi opportunità di confronto con le altre mamme.

Speriamo che oltre al verde del logo di MCB e dell’outfit di Iolanda di Filastrocche, possa nascere una coscienza sempre più green nelle mamme blogger che partecipano all’evento :-)

mammacheblog 2016
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.