Verobiologico
Caricamento...
10
mar
Comments
0

Sapone fai da te all’olio di cocco

Veronica - 10 marzo 2016 Comments0
  • Condividi su:

Ricetta per fare un sapone all’olio di cocco esfoliante per iniziare la vostra giornata al massimo in modo naturale

 

1. Per prima cosa, per fare il nostro sapone sarà necessario procurarsi tutti gli ingredienti e l’attrezzatura come elencato di seguito.

sapone bio

INGREDIENTI:

  • Olio di cocco
  • Olio d’oliva
  • Soda
  • Caffè
  • Fondi di caffè
  • Crusca

sapone diy

UTENSILI:

  • Bilancia da cucina
  • Termometro in acciaio inox
  • Guanti, occhiali protettivi, mascherina
  • Frullatore a immersione
  • Pentola di acciaio inox
  • Ciotole di miscelazione
  • Misurini e cucchiaini
  • Cucchiaio di acciaio inossidabile
  • Spatola in silicone
  • Stampo per il sapone
  • Pergamena
  • Asciugamano

 

2. Misurare e pesare gli ingredienti
Utilizzando una bilancia da cucina, pesare l’olio di cocco e mettere 250g in una pentola di acciaio inox. In una ciotola, versare 350g di olio d’oliva. In una seconda ciotola, misurare 225g di caffè liquido.  Misura 90g di soda in una terza ciotola. Misurare 1 cucchiaio di caffè in polvere e 1/3 di tazza di crusca in una quarta ciotola e mettere da parte.

 

Indossare indumenti protettivi e assicurarsi che ci si trovi in una zona ben ventilata. Aggiungere la soda al caffè e mescolare per sciogliere

NB: Aggiungere sempre la soda al liquido, mai il contrario.

Verrà avviata una reazione chimica e la miscela diventerà abbastanza calda, a questo punto accantonarla.

Ora è possibile rimuovere occhiali e maschera, ma tenere i guanti.

 

3. Emulsionare gli ingredienti del sapone

Fate sciogliere l’olio di cocco a fuoco basso fino a quando le parti solide non spariscano. Aggiungere l’olio d’oliva. Utilizzando un termometro in acciaio inox, controllare la temperatura degli oli. Confrontatela con la temperatura della soluzione di soda e regolatela finché non siano entrambe alla stessa temperatura tra 40 ed i 50 gradi.

 

Versare la soluzione dentro agli oli e usare il frullatore per emulsionare fino a quando il composto comincia ad addensarsi e la consistenza assomiglia ad un budino. Questo processo richiederà 5 a 10 minuti con un frullatore classico e fino a un’ora con un frullatore a immersione. Una volta che il sapone si sarà addensato, mantecare con i fondi di caffè e crusca di avena con il cucchiaio di acciaio inossidabile o una spatola.

 

4. Versare nello stampo e lasciare riposare 

sapone diyVersare lentamente il composto in uno stampo per sapone. Sollevare e toccare lo stampo contro il piano d’appoggio un paio di volte per liberare le bolle d’aria. Coprire con carta da forno, e poi avvolgere l’intero stampo con un asciugamano per isolarlo.

 

 

5. Tagliare le barrette 

Dopo 24/48 ore, rimuovere l’asciugamano e prendere il sapone dallo stampo. Lasciate riposare la barbetta del sapone  per un altro giorno per indurire ulteriormente prima di tagliare in saponette. Un qualsiasi coltello affilato funzionerà benissimo. Un sbucciatore per verdura può essere utilizzato per lisciare i lati, se preferite una saponetta perfetta.

 

 La soda, o idrossido di sodio, è una soluzione alcalina, molto reattiva, che va sempre maneggiato con cautela, indossando occhialini da piscina per proteggere gli occhi, guanti di gomma e un foulard per riparare il naso e la bocca dal vapore che produce quando viene diluita. La soda caustica è indispensabile per produrre il sapone, ma durante la reazione con i grassi si neutralizza e sparisce; ecco perché non si può fare il sapone senza la soda, ma nessun sapone finito la contiene.

Eventuali contenitori ed utensili che vengono a contatto con la soda devono essere usati esclusivamente a questo scopo.

L' autore : Veronica
Sogno che nel futuro si possano diffondere stili di vita sostenibile, ho grande passione per i social media e per la cucina sana. Panifico solo con pasta madre e curo l'orto insieme a mio figlio e mio marito. Mi definisco reducetariana ma adoro sperimentare piatti vegan. Il mio motto è: diffondiamo la cultura del biologico per il nostro benessere e per scegliere consapevolmente cosa acquistare.

Invia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.