Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

Tigelle semintegrali di pasta madre

Ricetta rapida per preparare 40 tigelle semintegrali con esubero di pasta madre

 

Ecco una ricetta semplice per preparare delle gustose tigelle emiliane semintegrali fatte con esubero di pasta madre e cotte nella tigelliera elettrica con pietra refrattaria. Le tigelle sono una ricetta tipica della zona montana di Modena e Bologna ma ormai sono famose e consumate  in tutta Italia. Questa ricetta prevede l’utilizzo di farina semintegrale che le rende particolari e molto digeribili anche grazie all’impiego dell’esubero di pasta madre.

Inoltre io le ho cotte nelle tigelliera elettrica con pietra refrattaria che consente di cuocerne tante nello stesso tempo al contrario della tigelliera di ghisa che invece ne ospita solo 9 al contempo e che deve essere oliata per evitare che si attacchino.

Vediamo concretamente gli ingredienti e il procedimento nel dettaglio:

 

INGREDIENTI – per circa 40 tigelle

  • 1 kg di farina 2
  • 300 gr di esubero di pasta madre 
  • 500 ml di acqua circa
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 2 cucchiaini di sale fino integrale

 

PROCEDIMENTO

Sciogliete il lievito madre nell’acqua, all’interno della planetaria, aggiungete la farina e azionate alla minima velocità.

Intanto aggiungete anche l’acqua un po’ per volta e lasciate lavorare per circa 5 minuti. 

Fermate la planetaria e rovesciate l’impasto in una ciotola aggiungendo l’olio poco per volta, fino a farlo assorbire tutto. 

Infine, aggiungete il sale. 

Formare una palla e farla lievitare una notte all’interno di una ciotola, a temperatura ambiente coperta con pellicola trasparente.

A raddoppio avvenuto, stendete l’impasto su un piano da lavoro con il matterello e ricavatene tanti cerchi uguali con un bicchiere. 

Coprite i dischi e lasciateli riposare circa 1 ora.

 

ferrari

Scaldate la tigelliera per la cottura, ungendo gli alloggiamenti e disponete i dischetti negli incavi dello stampo, chiudete e cuocete per qualche minuto, controllando di tanto in tanto: voltare una sola volta la tigelliera per cuocere anche dall’altro lato (io uso per accelerare la cottura anche la tigelliera Ferrari dotata di un piano cottura in pietra refrattaria).

 

Disporre le tigelle cotte in un cestino, avvolte da un canovaccio.

Servirle bollenti, accompagnandole con pesto (lardo tritato con aglio e rosmarino) e parmigiano, salumi, formaggi, verdure sott’olio, marmellata o nutella.

 

Quando le tigelle semintegrali di pasta madre si sono completamente raffreddate, si possono chiudere in sacchetti di plastica per alimenti e conservare in freezer: al momento dell’uso, si possono mettere direttamente ghiacciate nella tigelliera bollente e scaldarle a fuoco medio.

tigelle con pasta madre
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.