Verobiologico
Caricamento...
9
set
Comments
0

Tutti i numeri del biologico italiano alla conferenza stampa di Sana

Veronica - 9 settembre 2015 Comments0
  • Condividi su:

Durante la conferenza stampa presso la galleria Cavour a Bologna è stata presentata la 27esima edizione di SANA

 

olivero

Tra i relatori, erano presenti il Vice Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Andrea Olivero (nella immagine a fianco), che ha sottolineato: “Il Sana si presenta in maniera straordinariamente ricca per un settore, quello del biologico, che registra numeri in forte crescita. Siamo par ticolarmente soddisfatti perché questa crescita è insieme una crescita di imprese, ma anche una crescita di terreni che vengono coltivati a biologico nel nostro Paese.

Questa grande vetrina di Bologna – ha aggiunto – è oggi allo stesso tempo la vetrina dell’innovazione e della tradizione. Non sono parole in contrasto tra loro: abbiamo in questo settore oggi la capacità di rappresentare il meglio della tradizione italiana e della posiibilità di conservazione della biodiversità agricola innovando e presentando prodotti sempre più di qualità e appetibili per il consumatore”.

 

Con l’organizzazione del Padiglione del Biologico e del Parco della Biodiversità a EXPO, SANA e BolognaFiere si affermano ancora di più come la piattaforma internazionale del biologico italiano.

A EXPO si è creato inoltre il Forum Internazionale del Biologico italiano promosso dal Ministero delle Politiche Agricole, Associazioni del settore e BolognaFiere.

 

SANA 2015 realizza una edizione boom: più 25% di espositori e più 40% di buyer esteri rispetto alle scorse edizioni. 

Le parole più usate nei convegni in Expo2015 che parlano di cibo sono qualità e sostenibilità, le parole chiave della coltura biologica.

 

Expo2015 dimostra come le colture convenzionali non possono sfamare il mondo: la sostenibilità del mondo biologico può invece permetterlo.

La scelta del biologico è anche la scelta dell’innovazione: conserva la biodiversità ma in una logica fortemente innovativa.

 

sana 2015Andrea Olivero ha ringraziato la Regione Emilia Romagna che, grazie al sostegno del mondo biologico, sta permettendone lo sviluppo. Il vice-ministro conferma del trend positivo del mondo biologico: più 5,4% di terreno coltivato oltre ad una crescita massiccia di consumo bio.

 

Caselli, Ass. all’Agricoltura dell’Emilia-Romagna, ha presentato lo stand di SANA2015 che valorizzerà i prodotti emiliano-romagnoli. I dati del bio in Regione Emilia-Romagna sono significativi: quinta regione italiana per produzione biologica e la prima nel nord Italia. L’Emilia Romagna punta a raddoppiare l’8% delle aziende biologiche nella regione nei prossimi anni.

 

Il presidente Campagnoli di BolognaFiere (nella foto in alto a sinistra), ha poi presentato Charikleia Minotou, Presidente di IFOAMorganic AgriBioMediterraneo e Compagnoni, segretario di IFOAMorganic, che ha successivamente parlato del convegno dell’AgroBioMediterraneo che si terrà presso il comune di Vignola.

Carnemolla, presidente FederBio ha poi affermato che non bisogna produrre più cibo ma dare qualità, etica e sostenibilità e il biologico è l’unica soluzione a questa necessità. Il biologico non è solo agricoltura, ma anche educazione al rispetto, innovazione e cultura.

 

Il consumo di prodotti bio nel 2015 sta crescendo del 19,8% a dispetto dello 0,8% della crescita nel complesso dell’alimentare.

Sana 2015 è la piattaforma per diffondere e internazionalizzare il biologico italiano: un’occasione da sfruttare dal momento che il suolo convertito all’agricoltura biologica sfiora l’11% della superficie agricola italiana ma la richiesta dei consumatori è superiore alla produzione per cui c’è ancora spazio per aumentare la superficie e a produzione.

Argentieri, presidente del Gruppo Erboristerie Cosmetica Italia, infine ha affermato che il cosmetico bio è cresciuto del più 2,8% e SANA2015 è il miglior modo per promuoverlo.

 

L’appuntamento è dal 12 al 15 settembre a Bologna, non perdete l’occasione di visitare Sana.

 

L' autore : Veronica
Sogno che nel futuro si possano diffondere stili di vita sostenibile, ho grande passione per i social media e per la cucina sana. Panifico solo con pasta madre e curo l'orto insieme a mio figlio e mio marito. Mi definisco reducetariana ma adoro sperimentare piatti vegan. Il mio motto è: diffondiamo la cultura del biologico per il nostro benessere e per scegliere consapevolmente cosa acquistare.

Invia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.