Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

16 alimenti che aiuteranno i vostri bambini a combattere la stitichezza in modo naturale

Prova questi alimenti per risolvere naturalmente i problemi intestinali e la stitichezza del tuo bambino 

 

stitichezzaGli ingorghi di traffico non piacciono a nessuno, tantomeno quando si tratta del colon del proprio bambino. Quando il disturbo diventa importante, può toccare molti ambiti: l’umore, la crescita, l’appetito, la socialità, ecc…

Prima di ricorrere a rimedi drastici, concentratevi sul cibo che assimila vostro figlio e potrete finalmente dire addio alla stipsi.

Ecco gli alimenti che abbiamo sperimentato e che vi aiuteranno a risolvere il problema:

 

 

  • Acqua di cocco

L’acqua di cocco viene considerata come un efficace rimedio naturale lassativo, utile in caso di stitichezza. Facilita la digestione e la pulizia del tratto urinario. Riduce la pressione a livello oculare e il rischio di glaucoma oltre a favorire i movimenti peristaltici e la regolarità intestinale. Può contribuire ad abbassare i livelli del colesterolo e a prevenire la comparsa dell’arteriosclerosi. 

 

  •  Aloe vera

L’aloe vera rappresenta una delle piante curative più utilizzate per la salvaguardia della salute nel corso dei secoli. Il gel contenuto nelle sue foglie è stato impiegato a lungo per la cura di ferite e problemi della pelle, ma anche per il suo effetto lassativo. Il succo di aloe vera svolge un’azione protettiva nei confronti dell’intestino, normalizza le secrezioni intestinali e può essere d’aiuto in caso di stitichezza.

 

  • Anguria

Le tante vitamine e minerali contenute nel cocomero lo rendono un alleato perfetto per la salute. Grazie ai suoi nutrienti il cocomero fa bene all’intestino: i semi contenuti nel cocomero hanno un leggero effetto lassativo e depurano l’intestino, è indicato anche in caso di emorroidi.

 

  • Arance
    Le arance nelle feci hanno la funzione di ammorbidire grazie alla la vitamina C, le fibre ne aumentano la massa e i flavonoidi contenuti nelle arance fungono come un lassativo. Proponete ai vostri bambini spesso le arance durante il vostro spuntino del mattino ed a merenda.

 

  • Barbabietole

Le barbabietole, insieme ad altri ortaggi, contribuiscono in maniera eccellente a favorire la mobilità intestinale. Dovrebbero essere quindi considerate come uno dei primi alimenti a cui ricorrere, insieme alle prugne. Nei casi di stitichezza cronica è possibile consumare le barbabietole bollite anche giornalmente, nella quantità di 100-150 grammi. Oltre a svolgere un’azione diuretica, sono ricche di acido folico, utile in gravidanza e per la prevenzione di malattie cardiovascolari.

 

  • Crusca di frumento
    Nessuna sorpresa che gli studi dimostrino che la crusca di frumento può alleviare costipazione e migliorare la digestione.

Lo strato esterno del chicco di grano è una enorme fonte di fibra con 25 grammi per tazza. 

Prediligete la pasta, il pane ed i cibi integrali in generale che sono fonte di questa preziosa fibra per l’intestino del vostro bimbo.

 

  • Fichi d’India

I fichi d’India, nonostante quel che si può comunemente pensare, possono essere considerati come un alimento dall’effetto lassativo e come un rimedio naturale contro la stitichezza. A tale scopo possono essere consumati sia freschi, dopo essere stati accuratamente sbucciati, sia a seguito della loro essiccazione al sole. Le credenze comuni attribuiscono loro un effetto contrario, ma se assunti in piccole dosi – uno al giorno – possono davvero essere d’aiuto in quanto contengono mucillagini che favoriscono il transito intestinale e piccoli semi che si comportano in maniera simile alle fibre vegetali nel contribuire alla pulizia dell’intestino. 

Sconsigliato in gravidanza ed allattamento ed ai bambini sotto i 3 anni per via della presenza di taurina.

 

  • Frutta secca

La frutta secca è ricca di fibre e per questo motivo può essere utile in caso di stitichezza. Un effetto emolliente nei confronti dell’intestino può essere svolto dalle mandorle e dall’olio di mandorle dolci adatto per uso alimentare. Le mandorle sono inoltre ricche di calcio e per questo motivo il loro consumo è indicato quotidianamente, insieme a quello di noci, ai pinoli ecc…, che a loro volta rappresentano una delle principali fonti vegetali di omega3.

La frutta secca rappresenta un perfetto spuntino portatile ed è possibile aggiungere la farina, ad esempio, di mandorle ai prodotti da forno e frullati.

 

  • Kefir
    Bere questo latte fermentato è molto importante perché è ricco di probiotici, batteri buoni e vitali per la salute dell’intestino. Il kefir ha 10 volte più ceppi di batteri dello yogurt. Ricercatori britannici hanno scoperto che i probiotici possono alleviare costipazione, ammorbidire le feci e anche aumentare la frequenza di evacuazione. Fate bere il kefir al vostro bambino ed aggiungetelo ai frullati. 

 

  • Lamponi
    I lamponi contengono fino a 8 grammi per tazza, che è il doppio della quantità delle fragole.

La fibra aumenta aiuta il cibo a muoversi agevolmente attraverso l’apparato digerente, inoltre nutre di batteri buoni nell’intestino per una digestione ottimale.

 

  • Legumi

I legumi sono completamente privi di colesterolo, ma allo stesso tempo particolarmente ricchi di fibre utili a favorire il corretto funzionamento dell’intestino. Bisogna tenere conto dell’importanza di abbinare il consumo dei legumi a quello di cereali, soprattutto integrali, in modo da poter ottenere attraverso l’alimentazione tutti gli amminoacidi necessari al nostro organismo. 

Una tazza di fagioli neri, ad esempio, contiene 15 grammi di fibra: le donne hanno bisogno di 25 grammi al giorno, così come magnesio e potassio per un sistema digestivo attivo. Aggiungeteli alle insalate, salse e zuppe.

 

  • Mela cotta

La mela cotta è da sempre un toccasana per lo stomaco in quanto ottimo rimedio naturale contro la stipsi. Le mele  cotte hanno un effetto benefico sul transito intestinale: nelle mele sono presenti sia fibre solubili, come la pectina, che insolubili. Mentre prime tendono ad aumentare il volume delle feci, quindi rallentano il transito intestinale, quelle insolubili richiamano acqua nel lume intestinale, stimolando leggermente e gradualmente l’evacuazione. In questo modo possono essere utili per regolarizzare il transito, sia in caso di stitichezza che di diarrea. Le mele cotogne cotte hanno un maggiore effetto lassativo, ma hanno anche proprietà antinfiammatorie per l’intestino.

 

  • Ortaggi a foglia verde
    Spinaci, bietole, cavoli sono ricchi di nutrienti tra cui le fibre: 1 tazza di bietole, ad esempio, ha 4 grammi di fibra oltre al magnesio per aiutare il colon, e il potassio, che aiuta a regolare l’equilibrio dei fluidi e la contrazione muscolare.

 

  • Pop corn

Il pop corn fatto in casa, senza aggiunta di sale o zucchero, consumato in abbinamento alla banana d’inverno e coi fichi d’estate, è un ottimo alimento con proprietà lassative che farà felici i vostri bambini. Al bando i popcorn preconfezionati o, ancora peggio, da preparare a microonde. Comprate mais in grani, fate scaldare una pentola antiaderente con un filo d’olio ed il gioco è fatto: i pop cron cominceranno a saltare nella pentola (nel frattempo chiusa con il suo coperchio in vetro) e sarà una festa per tutti.

 

  • Prugne

Le prugne sono la cura secolare contro la costipazione, dal momento che non solo sono ricche di fibre con 6 grammi per ½ tazza, ma le prugne contengono anche diidrossifenil Isatin, un composto naturale che stimola l’intestino così come sorbitolo, uno zucchero che ha un effetto lassativo. Inoltre, le prugne secche hanno il doppio di potassio delle banane. Le prugne sono probabilmente il rimedio naturale lassativo più noto,  soprattutto in forma essiccata e non contribuiscono soltanto a sconfiggere la stitichezza ma anche ad abbassare il colesterolo, il rischio di cancro e di patologie cardiache. Sono inoltre ricche di vitamina A e di potassio.

 

  • Semi di lino

Un rimedio naturale contro la stitichezza ed utile per facilitare il transito intestinale consiste nel consumare una volta al giorno due cucchiai di semi di lino interi. Subito dopo bere un bicchiere di acqua tiepida o a temperatura ambiente, in modo che nell’intestino i semi di lino possano formare delle mucillagini dall’effetto coadiuvante per il transito intestinale ed emolliente per le pareti intestinali.

 

Aggiungiamo a questa lunga lista l’acqua naturale: rimanere idratati è essenziale per aiutare i movimenti intestinali. Non c’è da stupirsi se la disidratazione è una causa comune di stipsi.

Il consumo di acqua è imprescindibile per il buon funzionamento dell’organismo. Le fibre benefiche contenute nei cibi di origine vegetale possono svolgere al meglio la propria funzione di contribuire al trasporto delle tossine lungo l’intestino e al di fuori dell’organismo, se esse possono assorbire acqua e aumentare il volume della massa presente all’interno dell’intestino, in modo da facilitarne l’espulsione.

Per questo si consiglia di berne anche se non si ha lo stimolo della sete. Portate sempre con voi una borraccia termica piana di acqua e offrite spesso, ovunque voi siate, un sorso d’acqua a vostro figlio.

stitichezza bambini
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.