Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

Consigli per la scelta delle soluzioni solari ed una corretta esposizione al sole

I solari sono estremamente importanti per cui consigliamo di valutarne attentamente la composizione prima dell’acquisto

 

La vitamina D è molto importante per i nostri bambini e viene prodotta attraverso una adeguata e sana esposizione al sole. Ma avendo una cute estremamente delicata ed essendo gli strati di epitelio  inferiori a quelli dell’adulto, non dovrebbero esporsi al sole per lunghi periodi senza indossare indumenti che proteggano la pelle. 

 

protezione solare per bambiniSarebbe raccomandabile esporre il bambino al sole prima delle 10:00 e dopo le 16:00, a seconda di fattori come il tono della pelle (un tono di pelle scura avrà bisogno di più esposizione al sole della pelle chiara), l’età del bambino, la delicatezza della pelle, la stagione, la copertura nuvolosa e l’inquinamento.

La prima linea di difesa per proteggere i bambini è un buon cappellino con visiera e abbigliamento adeguato.

Inoltre è consigliabile avere una crema solare per proteggersi dai raggi per evitare gravi danni alla pelle.

 

Molta attenzione quando si sceglie un solare è la presenza dei filtri che possono essere di due tipi:

 

  • filtri chimici sono i filtri meno costosi, il loro funzionamento è quello di assorbire le radiazioni (UVA e UVB) neutralizzandole sulla superficie cutanea. Tuttavia questo tipo di solari sarebbe da evitare soprattutto sui bambini, perché la loro protezione dagli effetti dannosi dei raggi solari è decisamente inferiore dal momento che non impedisce alle radiazioni di raggiungere le cellule della pelle.

Le caratteristiche attrattive dei solari con filtri chimici sono:

1) una consistenza molto più fluida e semplice da applicare dei solari con filtri minerali;

2) un costo inferiore, perché i filtri chimici sono meno costosi da produrre.

 

  • filtri minerali generano una protezione di tipo fisico, impedendo fisicamente alle radiazione di raggiungere la pelle. Questi filtri utilizzano elementi come il biossido di titanio, l’ossido di zinco e l’ossido di ferro che funzionano da specchio rispetto ai raggi solari. Agiscono impedendo l’ingresso dei raggi UVA e UVB nella pelle.

Sono i filtri da preferire sulla pelle dei neonati e dei bambini con problemi di dermatiti o caratteristiche di pelle molto sensibile

Le caratteristiche negative di questi filtri sono:

1) un costo superiore ai filtri chimici;

2) una consistenza molto più solida e difficile da spalmare, per via delle molecole di cui sono composti.

 

L’adeguata protezione dalle radiazioni solari, che possono determinare fattori di rischio per la salute, è fondamentale in realtà non solo per i bambini o chi ha la pelle sensibile, ma per tutti.  Ecco perché, oltre ad esporsi in modo intelligente, diventa fondamentale scegliere i prodotti che garantiscano la miglior protezione e il SPF adeguato al proprio fototipo. Vi invito a fare molta attenzione al fattore di protezione, espresso con l’indice SPF, fondamentale perché filtra selettivamente le radiazioni del sole.

Secondo la normativa, la protezione degli UVB può essere classificata così:

  • SPF – Sun Protection Factor – 6/10: Debole
  • SPF 15/25: Medio
  • SPF 30/50: Alto
  • SPF 50+ : Altissimo

Il solare andrebbe applicato ogni 2 ore e dopo ogni bagno, spalmando uno spesso strato con SPF elevato (50+), almeno 20 minuti prima dell’esposizione.

 

Oltre alla corretta applicazione della crema su tutte le parti esposte, anche la quantità è importante da riapplicare dopo il bagno in misura inferiore.

 

Oggi esistono molte opportunità per cui vuole continuare anche in estate a beneficiare dell’utilizzo di prodotti sicuri. La nostra esperienza diretta ci ha portato a selezionare questi due prodotti:.

 

solare bio

Green Energy Organics   SPF 50

solari bio

LaSaponaria          SPF 50

    

Un’altra utile raccomandazione è di non utilizzare i solari dell’anno passato, se sono stati aperti ed il motivo è che una volta aperta la confezione i conservanti del prodotto si deteriorano per cui il prodotto si ossida non garantendo più il fattore di protezione dal sole.

Inoltre i solari vanno conservati con cura: mai lasciarli sotto il sole e chiuderli sempre dopo l’uso.

 

NOTE

Come per ogni prodotto cosmetico, è fondamentale saper interpretare l’INCI di queste creme solari, in estrema sintesi elenchiamo di seguito gli ingredienti da evitare: 

• Profumo sintetico
• Parabeni
• Oxybenzone
• Octinoxate
• PABA
• Homosalate

protezione solare per bambini
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.