Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

Cos’è e Come si apre un Gruppo d’Acquisto

 I GAS si stanno diffondendo in tutta Italia, vediamo cosa sono

 

I Gruppi d’Acquisto sono gruppi di individui che decidono di acquistare prodotti (soprattutto alimentari ma non solo), direttamente dai produttori. Questo permette un risparmio sia per le aziende che normalmente hanno un margine di guadagno maggiore, che per i consumatori. Generalmente il risparmio sta nel fatto che la merce viene acquistata all’ingrosso, da aziende del territorio (e quindi con minori costi di trasporto) e in assenza di intermediazioni. Molti si formano per acquistare prodotti biologici, a km0 e per valorizzare le produzioni del territorio.

Esistono anche altre forme di gruppi d’acquisto che hanno come unico scopo quello di ottenere prezzi più vantaggiosi per singole categorie merceologiche come, ad esempio, il vino o i prodotti per la pulizia della casa e vengono definiti semplicemente GAC – Gruppi Acquisto Collettivo.

 

Ciò che rende solidale un gruppo d’acquisto (il cui acronimo è GAS) è la solidarietà che i soci pongono alla base della loro collaborazione, la volontarietà e grutuità del proprio lavoro all’interno del gruppo. I criteri che stanno alla base degli statuti associativi possono variare dal rispetto dell’ambiente ed al consumo consapevole, all’attenzione verso territori depressi e in difficoltà ed a qualsiasi altra finalità meritoria dal punto di vista sociale. Ma, come ci ha detto il presidente del GAS Le Giare, Claudio Falduto: “Noto con piacere che il fondamento della filosofia e delle attività di un GAS sono le relazioni verso i produttori e tra i gasisti stessi: su questo si basa tutto ed è il segreto del funzionamento di un GAS. Smistare cassette, correggere prezzi, ritirare merce per altre famiglie e investire del tempo per il gruppo non avrebbe senso se la finalità fosse solo risparmiare qualche euro. Le relazioni sono il motore ed il risparmio sulla spesa, componente che comunque esiste, passa in secondo piano”

 

Infine, per acquistare quantitativi di merce sostanziosi, esiste la rete nazionale. Si tratta di uno strumento che consente una collaborazione tra i vari gruppi e che costituisce anche un mezzo per una maggiore e più rapida diffusione di questa esperienza attraverso lo scambio di informazioni.

 

 apriunGAS

 

 

L’idea di semplificare il processo di creazione di un nuovo gruppo ai potenziali gasisti nasce da due GAS di Reggio Emilia, Le Giare e Iqbal Masih, che sono riusciti a renderla realtà con il supporto del Distretto di economia solidale di Reggio (Des): “Ricevevamo diverse richieste di ingresso al nostro gruppo – ci ha detto Falduto – perciò ci siamo impegnati per favorire la nascita di nuovi gruppi, fino a creare un vero e proprio manuale online, Apri un Gas in cinque mosse”.

 

Il sito Apri un Gas in cinque mosse nasce grazie all’esperienza diretta dei soci: spiega passo passo come procedere e mette in condivisione l’elenco di produttori già selezionati. 

Si tratta di vero esempio di comunicazione efficace sia in termini di grafica semplice sia in termini di contenuto valorizzando gli aspetti più piacevoli di questa scelta, dalle relazioni solidali alla possibilità di approfondire i temi dell’alimentazione e della filiera corta. Per la miniguida clicca QUI.

 

Oltre alla guida, è stato creato un gestionale, iGruppi, che permette di gestire con facilità gli ordini e di condividere listini e informazioni. Si tratta di un free software progettato in maniera partecipata: attualmente in fase di test, da fine giugno verrà messo a disposizione di chiunque bolgia iniziare questa bella avventura. Clicca su iGruppi per approfondire.

L’iniziativa potrà essere replicata ovunque: se i G.A.S. crescono ci guadagnano tutti, non solo le famiglie ma anche le comunità, perciò cosa aspettate ad aprirne uno nella vostra zona?

 

 

gruppo d'acquisto solidale
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.