Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

Il biologico a Dublino: dove mangiare, pernottare e fare acquisti

Il vivace panorama del biologico a Dublino la rende una delle più ambite destinazione per gli eco-viaggiatori consapevoli di tutto il mondo

 

L’Irlanda è nota per i paesaggi verdeggianti che si estendono dalle scogliera sulla costa all’entroterra. Ma c’è di più nell’Isola di Smeraldo oltre alla sua campagna. L’ultimo decennio ha portato crescita e trasformazione di questa piccola nazione insulare e la sua capitale in particolare.

Dublino è una città sofisticata e ricercata come sa essere solo una capitale. Ma quando si tratta di cambiamento ed avanguardia culturale, è in prima linea. Ed anche se può essere considerata un centro urbano, rimane strettamente legata alla campagna che la circonda a nord, sud e ovest.

Proprio per questo suo stretto legame con la campagna e la natura, il biologico è un tema molto sensibile a Dublino.

 

“Un sacco di persone a Dublino sono cresciute nelle fattorie, hanno parenti che vivono in fattorie o nonni che lavoravano in campagna” dice Grazia Maher, responsabile dello sviluppo per l’Organic Irish Farmers and Growers Association. “La maggior parte delle persone in Irlanda non sono lontane dalla terra.”

 

Nel corso della sua ultima visita a Dublino, lo chef Jamie Oliver ha dichiarato ai quotidiani: “C’è tutto a disposizione: il clima, l’erba, gli animali, l’allevamento e l’agricoltura adeguati. Non ci sono scuse per offrire un cibo che non sia davvero straordinario”.

 

Ecco perciò alcuni consigli dove poter mangiare, fare shopping, visitare e pernottare durante il vostro viaggio verso la capitale del biologico:

 

Ristoranti 

chapter one1. Molti ristoranti a Dublino fanno proposte di menù bio e sono stati i pionieri in questo campo, tra cui il Chapter One, elegante ristorante premiato con una stella Michelin che serve ricchi piatti della moderna cucina irlandese in un ambiente accogliente.

2. Ely Wine Bar è l’unico posto per gustare la carne biologica allevati in fattoria di Hugh Robson nel Burren, insieme ad una selezione ispirata di vini naturali.

3. Il ristorante centrale Forest Avenue è ristorante più ambito in città in questo momento.

4. Il pub artigianale birra L. Mulligan Grover offre comfort food come piatti tradizionali e semplici. Un esempio? una serie di uova aromatizzate allo Scotch racchiuso in carne di maiale e pangrattato alle erbe.

5. Il ristorante Cornucopia Vegetarian Restaurant è un’ottima scelta quando si tratta di un pranzo sostenibile. Fondato nel 1986, l’interno del ristorante vi farà sentire come a casa con il suo arredamento caldo, che dispone di tavoli in comune e opere di artisti locali. Con concerti di arpa dal vivo e chitarra dal giovedì al sabato, Cornucopia è molto rigoroso nella scelta di vini ed ingredienti biologici e locali, ed è impegnato per essere sempre più eco-friendly: riciclano tutti i loro rifiuti, utilizzano energie rinnovabili e hanno un programma di bike-to-work per i dipendenti.

6. Altre alternative veg: Blazing salads, un bar self service per un pranzo rapido e leggero.

7. La catena Govinda, con vari ristoranti sparsi in tutta la città, serve cibo vegetariano e indiano.

 

Fattorie 

temple barNelle campagne intorno a Dubino proliferano le fattorie che producono verdure biologiche. Ecco alcuni suggerimenti:

1. Non hai il pollice verde? Denise Dunne offre seminari per coltivare erbe biologiche nel suo giardino a Naul.

2. A Burren si può visitare la fattoria biologica di Patrick McCormack, sede, tra l’altro, per la sitcom britannica Father Ted.

3.  McNally Farm espone la sua merce anche presso il Temple bar e a Dun Laoghaire: qui potete comprare verdure tipiche e non (seppure prodotte in Irlanda), rigorosamente biologiche. Può tornarvi utile qualora affittiate un appartamento e abbiate la possibilità di cucinare i vostri pasti. Vendono anche marmellate, relish (salse dolci per accompagnamento di carni o altro) yogurt e burro di loro produzione.

 

Shopping

temple bar1. Temple Bar ha un mercato del contadino in cui si possono trovare i produttori biologici nel giorno di sabato.

2. Cercate i formaggi della fattoria Corleggy Cheeses presso il mercato del Temple Bar.

3. Fallon & Byrne food hall raccoglie chicche provenienti da tutta l’Irlanda. Da non perdere il salmone affumicato bio di Old Millbank Smokehouse.

4. Il Powerscourt Centre è sede di Loft, che vende gli abiti di We Are Islanders.

5. Non perdere Avoca, dove si possono trovare prodotti di bellezza che contengono Voya seaweek irlandese bio, un rimedio popolare tradizionale.

6. Il Design Shop vende oggetti made in Ireland, come le originali casette per uccellini e libri su piante selvatiche esclusivamente irlandesi.

7.  Da non perdere il mercato delle pulci di Dublino: con più di 60 bancarelle di merci d’epoca, il flea market di Dublino si tiene l’ultima domenica di ogni mese, con un sacco di offerte e opportunità di scoprire gemme nascoste. Anche se è un’esperienza più modesta di Les Puces di Parigi o il Brooklyn Flea a New York, merita una visita. Degno il nota il progetto per cui i manifesti sono progettati da un artista locale diverso ogni mese e possono diventare dei souvenir perfetti!

 

Caffè

brother hubbardVoglia di un pasto bio rapido durante i vostri tour in giro per la città?

1. Il personale giovane vivace rende hummus barbabietola e broccoli con burro aromatizzato e altri piatti da zero a Brother Hubbard e Sister Sadie. Entrambi i caffè servono caffè direttamente proveniente da piccoli lotti raccolti e settimanalmente arrostito dal campione dei baristi irlandesi di caffè Colin Harmon e dalla torrefazione, 3FE.

2. I succhi di Green Beards a Rathmines sono biologici e spremuti a freddo. Offre inoltre una varietà di frullati e smoothies molto interessanti. 

3. Al The Fumbally, troverete caffè monorigine e bevande fermentate da bere fatte in casa a partire dagli avanzi della polpa spremuta.

4. Al The Pepper Pot i menu sono ricchi di cibi biologici, prodotti stagionali e appetitose specialità senza glutine.

5. Il Pygmalion Café offre cibi fatti in casa e vegetariani, oltre a pasticcini artigianali straordinariamente deliziosi.

 

Eco Hotel 

strawberrySe siete un viaggiatore green, a Dublino dovrete pernottare ed essere ospiti in uno di questi hotel ecosostenibili:

1. Le sue acque, i programmi energetici e di riduzione dei rifiuti raccolto l’Radisson Blu presso l’aeroporto di Dublino un disco di platino da Green Awards Programma Ospitalità irlandese.

2. Quattro case in stile georgiano ristrutturate nel centro di Dublino, l’elegante Merrion Hotel ha ricevuto il riconoscimento di struttura ricettiva silver dal Green Hospitality nel 2010. Molte camere dell’albergo a cinque stelle si affacciano su lussureggianti giardini in stile 18° secolo. 

3. Un’ora di macchina a sud di Dublino a Wicklow, il BrookLodge Hotel è dotato dell’unico ristorante certificato biologico in Irlanda, The Strawberry Tree, dove i piatti sul menù vengono preparati con i prodotti raccolti direttamente nell’orto del ristorante.

4. Aperto dal maggiordomo in pensione Thomas Gresham nel 1817, l’hotel Gresham è un punto di riferimento a Dublino con una lista degli ospiti del passato che comprende i Beatles e Grace Kelly. Due delle principali attrazioni della città sono raggiungibili a piedi, il Temple Bar e il Writer’s Museum. Il Gresham utilizza materiali di riciclo, le sue camere sono arredate con lampadine a basso consumo energetico e il personale si riunisce mensilmente per discutere i modi per ridurre ulteriormente la propria impronta ecologica.

 

Biologico a dublino
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.