Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

FELAFEL FACILI CON CECI E POMODORI SECCHI

Questa ricetta per fare i felafel con pomodori secchi accompagnati da salsa tahine è davvero facile e sfiziosa

 

Una volta che hai imparato gli ingredienti base di un falafel, puoi sperimentare come ho fatto io con tanti nuovi sapori.

Ho scelto i pomodori essiccati al sole e il prezzemolo per dare alle polpettine una sferzata di sapore. Certo, questo potrebbe non essere esattamente una ricetta tradizionale, ma in cucina è lecito divertirsi un po’ combinando ingredienti sempre nuovi!

 

 Ma cosa sono i felafel o falafel?

 

felafelSono una tipica pietanza orientale, costituita da polpette fritte e speziate a base di legumi, come ceci, fagioli o fave tritati e poi aromatizzati con aglio, cipolla, cumino principalmente. I falafel sostituivano la carne nei giorni di digiuno, e il termine tradotto, significa letteralmente con tanti fagioli.

Sono soprattutto diffusi in Siria, Egitto, Giordania, Palestina e Israele.  

 

Il segreto per i felafel perfetti, ed in genere polpette di ceci senza uovo e altri leganti, è che i ceci non devono essere cotti, ma solo messi in ammollo.

 

Ma eccovi gli ingredienti per preparare una trentina di deliziosi falafel grandi come una noce, utilizzando i ceci come base:

 

INGREDIENTI

  • 400g di ceci (il peso va considerato dopo l’ammollo)
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cipolla piccola
  • 8 pomodori essiccati al sole
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di cumino
  • 1/2 cucchiaino di pepe 
  • prezzemolo qb
  • semi di sesamo qb (opzionali)

Altro:
olio d’oliva per friggere qb

 

PROCEDIMENTO
Preparare i ceci precedentemente ammollati per almeno 12 ore (cambiando più volte l’acqua) e ben scolati, i pomodori essiccati al sole unendo la cipolla e l’aglio tritati grossolanamente. 

 

Mettere tutti gli ingredienti del falafel in un robot da cucina e frullare finché tutto non sarà amalgamato a sufficienza e facile da maneggiare. A piacere si possono incorporare i semini di sesamo.  

 

È importante non lavorare il composto troppo a lungo, altrimenti il ​​falafel si disgregherà in padella.

A questo punto, prelevare approssimativamente un cucchiaio del mix e formare delle palline grandi poco più di una noce, appiattirle leggemente e friggerle in olio bollente (io ho usato olio d’oliva).

 

Passarle su carta assorbente e servirle subito accompagnate dalla salsa tahini (come da ricetta che trovete qui sotto). 

 

Abbinamenti: in base alla stagionalità degli ingredienti, servire su un pitta di pane con hummus, foglie di lattuga, pomodoro a fette, cavolo rosso a fette e condire con salsa tahini.

 

Non sapete preparare la salsa tahini per il condimento?

Innanzitutto spieghiamo cos’è il Tahintahina, tahini o tahine, tanti nomi per lo stesso alimento, si tratta di una sorta di salsa che deriva dai semi di sesamo bianco, molto diffusa in Medio Oriente. Per la sua consistenza pastosa ma fluida è conosciuta anche come burro o crema di sesamo.

 

Ecco come procedere per fare la salsa di condimento a base di tahin e gli ingredienti da amalgamare:

 

  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 2 cucchiai di acqua
  • 2 cucchiai di tahin
  • Pizzico di sale e pepe

 

Mescolare bene gli ingredienti e servire insieme ai felafel.

BUON APPETITO!

 
 
 

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

falafel
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.