Verobiologico
Caricamento...
16
Gen
Comments
0

Gennaio è tempo di miele rosato!

Valeria | GiardinoDellaPietra.weebly.com - 16 Gennaio 2017 Comments0
  • Condividi su:

Il miele rosato è consigliato come rimedio naturale ad esempio in caso di labbra screpolate dal freddo e dentizione difficoltosa, causata dall’infiammazione dovuta ai denti in eruzione

 

In questo periodo dell’anno, in cui più facilmente ci si ammala, e le malattie da raffreddamento e le influenze sono al picco, Madre Natura ci mette a disposizione un piccolo scrigno, rosso vivo, pieno di tesori: sono le bacche della rosa canina (o cinorrodi), ricchissime di vitamina C, ma anche di vitamina B1, B2, K e P, e di antiossidanti. Hanno proprietà antinfiammatorie, depurative e rinforzano il sistema immunitario.

 
La tradizione ci insegna ad aspettare le prime gelate per raccogliere le bacche della rosa canina (cinorrodi), in modo che si ammorbidiscano.
miele rosato
Il problema dei cinorrodi è che già l’essicazione fa perdere una parte della vitamina C, e, se poi vengono utilizzati in tisana, l’acqua bollente ne distruggereà un’altra buona parte.
Allora, come utilizzare queste bacche?
Noi, da qualche anno, facciamo la marmellata crudista di cinorrodi di rosa canina che chiamiamo anche miele rosato.
 
Il procedimento è semplicissimo: dopo aver raccolto le bacche (segliendo quelle che al tatto si presentano morbide), si lavano e si passano al passaverdura, in modo da togliere tutti i semini, ed i fastidiosi peletti. Semini e peletti (irritanti per l’intestino), costituiscono il motivo per cui non si mangiano le bacche intere, così come sono!!
 

rosa caninaSe il composto risulta difficile da passare, io aggiungo qualche cucchiaiata d’acqua (poche …).

Ricaverete una sorta di purea che deve essere mescolata con del miele, in quantità di poco superiore a quella della purea.  L’anno scorso ho partecipato ad un laboratorio di foraging, nel quale hanno consigliato di utilizzare miele non pastorizzato, perchè avrebbe proprietà conservanti della marmellata.

Il miele rosato si conserva in frigo, e si prende a cucchiaini, oppure si spalma sul pane come una comune marmellata.

 

Io non ho mai avuto problemi di conservazione, anche perchè il miele rosato è molto buono e non resiste a lungo!

miele rosato

Un altro modo di utilizzare i cinorrodi?

Lo trovate qui: https://giardinodellapietra.weebly.com/due-modi-di-utilizzare-le-bacche-di-rosa-canina.html

Buon miele rosato!

 

NB: In generale l’auto-produzione permette di ottenere dei prodotti con caratteristiche artigianali e dunque di ottimo valore. Per la sua composizione zuccherina, però, può avere effetto cariogeno sui denti da latte. Il consiglio che possiamo darvi è, quindi, quello di non abusarne e di ricorrervi soltanto in casi estremi, quando il bimbo, ad esempio non riesce a chiudere occhio da giorni e solo dopo i 12 mesi di età. Inoltre, essendo un prodotto a base di zuccheri, il miele rosato è sconsigliato a chi ha problemi di diabete.

 

Valeria | GiardinoDellaPietra.weebly.com
L' autore : giardinodellapietra
Cos'è il Giardino della Pietra? Un piccolo orto sotto la Pietra di Bismantova, dove coltiviamo piante aromatiche e officinali, per autoprodurre in modo del tutto naturale oleoliti, tinture, tisane, saponi, marmellate e cosmetici. In questo blog vi racconto della mia passione per Madre Natura, per le piante officinali, per la cucina naturale, per l'autoproduzione, per condividere esperienze nella Natura con la mia famiglia.

Invia un commento

Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.