Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

La crema VEGAN nocciole e cioccolato

Ricetta per una deliziosa e semplice crema spalmabile con nocciole e cioccolato 

 

cioccolatoCi sono tante creme cacao e nocciole o cioccolato e nocciole in commercio, perché autoprodurla?

 

I motivi sono svariati: alcune di queste creme contengono olio di palma in percentuali preoccupanti; molte contengono latte vaccino, quindi non sono idonee né per i vegan né per gli intolleranti al lattosio;  quasi tutte utilizzano il cacao e non il cioccolato (che, diciamoci la verità, è più buono!); inoltre, farla in casa è talmente semplice e tutto sommato poco dispendioso che… perché non provare almeno una volta?

 

L’unica pecca è che, non contenendo additivi, va conservata in frigo e consumata rapidamente… ma non dovrebbe essere un problema!

 

INGREDIENTI

  • 150 g. di nocciole tostate e pelate
  • 300 g di cioccolato fondente (io uso un 80%, ma.. de gustibus…)
  • 100 g di zucchero di canna, ottimo il Dulcita (o 70 gr. di malto di riso)
  • 80 g di olio evo delicato (ligure o del Garda) o olio di girasole bio
  • 150 ml di latte di soia alla vaniglia o latte di avena
  • Vaniglia (non vanillina!) o altri aromi a piacer vostro (buonissima con le fave di Tonka)

 

PROCEDIMENTO

Tritare in un mixer potente le nocciole. Quando saranno ridotte in pasta, aggiungere lo zucchero (o il malto) e il cioccolato tagliato al coltello. Tritare ancora: più sarà fine, più liscia sarà la crema.

 

A parte, miscelare il latte, l’olio e l’aroma prescelto, poi aggiungere il tutto al composto di nocciole e frullare ancora. Versare in un pentolino (non di alluminio) e cuocere a bagnomaria per circa 15 minuti, senza far bollire l’acqua sotto al pentolino, mescolando spesso con una spatola per non far attaccare la crema.

 

cioccolato Invasare a caldo in un barattolo sterilizzato. Quando sarà raffreddata, conservarla in frigo.

 

NB: la quantità di latte può variare in base al tipo di cioccolato scelto: non versatelo tutto subito, ma tenetene un po’ indietro e valutate la cremosità. Ricordate che, con il freddo del frigo, la crema “tirerà”: lasciatela quindi abbastanza morbida e estraetela qualche minuto prima di mangiarla (oppure spalmatela sul pane tostato caldo!)

 

Chi preferisce, può prepararla anche utilizzando, invece del cioccolato, cacao amaro o farina di carrube, in dose di circa 120-140 gr. per 150 ml di latte (attenzione: mi riferisco alla farina di polpa di carrube, di colore marrone, non alla farina di semi di carrube, bianca, che è un addensante naturale molto usato in pasticceria e gelateria: naturale, sí, ma il composto servirebbe soltanto a incollare la carta da parati!)

 

 

crema cioccolato bio
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.