Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

Pancarrè morbido con semola di grano duro

Con questa ricetta sarà un gioco da ragazzi realizzare un pancarrè morbido e buonissimo che vi farà innamorare

 

Il pancarrè, detto anche pan bauletto o pane in cassetta, è un classico pane morbido, tipo pan brioche ma salato: si tratta di un pane di cui, soprattutto in presenza di bambini, si fa un largo consumo, perché si prepara con ingredienti semplici ed è ottimo sia semplice che farcito.

 

È un pane che ha la caratteristica forma compatta, soffice ed inimitabile, farlo in casa è in verità davvero semplice ed il risultato appagante. Questo morbido pane spalmato con marmellata o crema di cioccolato è ottimo sia per la colazione che per la merenda, ma si presta a preparare anche ottimi tramezzini per un picnic o uno spuntino fuori casa.

 

Il pan bauletto preparato con questa ricetta si mantiene diversi giorni chiuso in una busta per alimenti, eliminando tutta l’aria. Con questo pane avrete un companatico che sorprenderà i vostri ospiti e lascerà grandi e piccini incantati.

Per la conservazione del pane in cassetta, io mi sono dotata anche di uno splendido portapane, che si abbina perfettamente alla mia cucina. L’ho cercato a lungo fin quando ne ho trovati tantissimi, di ogni materiale, dimensione e colore. Ho avuto l’imbarazzo della scelta ma questo che vedete in foto mi ha davvero conquistata.
 
A voi la scelta e, soprattutto, mani in pasta!

 

Ingredienti

  • 500 g di farina di semola di grano duro
  • 100 g di lievito madre rinfrescato
  • 200 ml di acqua
  • 100 ml di latte (io ho usato latte di soia ma si ottiene lo stesso risultato con il latte vaccino)
  • 50 ml di olio evo 
  • 1 cucchiaino di malto d’orzo
  • 1 cucchiaino di sale integrale 

 

Procedimento

Dopo aver rinfrescato il lievito madre, metterlo nella ciotola della planetaria insieme al latte tiepido e al malto. Scioglierlo con la frusta a gancio, quindi aggiungere poca per volta, la farina alternandola con l’acqua; per finire unire il sale e continuare ad impastare per circa dieci minuti a bassa velocità.

 

Aggiungere a questo punto l’olio evo a filo, sempre continuando ad impastare; quando tutto l’olio sarà assorbito, rovesciare l’impasto sulla spianatoia e fare un giro di pieghe a portafoglio.

 

Rimettere nella ciotola, coprire con pellicola trasparente e far lievitare fino al raddoppio (alla temperatura di circa 21° occorreranno circa 6 ore, se la temperatura ambiente è superiore diminuite il tempo).

 

Trascorso il tempo, riprendere l’impasto e spianarlo sulla spianatoia, allargandolo delicatamente con le mani fino a raggiungere la larghezza e lunghezza dello stampo da plumcake da utilizzare per la cottura; porre dentro lo stampo leggermente oleato e coprire sempre con pellicola e far lievitare dentro il forno spento per circa tre ore, fino a quando l’impasto raggiunge il bordo.

 

Accendere il forno a 180° e, appena arriva a temperatura, infornare il pane dopo aver spolverizzato la superficie con farina di semola.

Cuocere per circa 40 minuti a secondo del proprio forno, fino a doratura.

 

Sfornare e lasciare raffreddare completamente prima di togliere dallo stampo.

Conservare in un sacchetto per alimenti all’interno del portapane, se ne possedete uno, in modo da mantenerlo fresco fino ad una settimana.

Se volete potete anche tagliarlo a fette e congelarlo, al bisogno sarà perfetto da farcire per toast o tramezzini sfiziosi!

 
Pancarré morbido
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.