Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

TORTA SARACENA

La torta di grano saraceno ha un sapore deciso ed un aspetto rustico che viene addolcito dalla presenza della marmellata

 

Questa torta di grano saraceno per il suo profumo intenso e il suo gusto pieno è ottima sia per una colazione importante che per una merenda diversa dal solito.

Da tempo desideravo sperimentare la farina di grano saraceno per farmi una torta da mangiare a colazione (e se ci scappa, anche a merenda!). Ma sapevo che non è una farina proprio proprio adatta al mondo dei dolci, dal momento che si usa soprattutto per confezionare i pizzoccheri. Per cui ho fatto prima una riflessione e un paio di esperimenti (usando come cavie i parenti, sempre molto affamati e… pazienti). Ma bio-amici, il secondo tentativo è andato bene e posso finalmente presentarvelo.

Intanto faccio una minuscola premessa: il grano saraceno non è un grano, come il nome fa pensare; è una pianta fiorita molto presente nelle zone di alta montagna e ha l’immenso pregio di non contenere glutine (a differenza del grano classico che ne è ricco) e di avere invece tante vitamine e minerali (specie ferro, zinco e selenio). Per questo ho pensato a una ricetta tutta gluten free, in cui il grano saraceno viene mixato con la fecola di patate (altro ingrediente privo di glutine) che serve a rendere l’impasto friabile come una nuvola e a ridurre la densità del grano saraceno, che ha una consistenza abbastanza rustica (un po’ granulosa, diciamo), che non a tutti piace. 

 

Ingredienti

  •  150 grammi di farina di grano saraceno
  • 100 grammi di fecola di patate

  • 250 grammi di farina di mandorle

  • 250 grammi di zucchero di canna

  • 6 uova

  • 250 grammi di burro

  • una bustina di lievito naturale per dolci

  • un vasetto di marmellata

  • zucchero a velo per decorazione

     

 

Procedimento:

Un paio di ore prima, tirate fuori il burro dal frigo e fatelo ammorbidire. Una volta morbido, lavorarlo con una spatola di legno per renderlo cremoso e liscio. 

 

Aggiungere lo zucchero e lavorare il composto. 

 

Incorporare i tuorli d’uovo; impastare con uno sbattitore elettrico. Aggiungere le farine (grano saraceno, mandorle, fecola, lievito), mescolare bene. 

 

Montare a neve gli albumi, con un pizzico di sale fino. Incorporare dolcemente nell’impasto con un mestolo di legno. Il composto deve risultare cremoso, ma abbastanza denso da restare un po’ attaccato al cucchiaio e avrà il caratteristico colore scuro del grano saraceno. Versare in una tortiera, imburrata e infarinata, e mettere in forno pre-riscaldato a 180°per 40-50 minuti (dipende dal vostro forno, controllatela dopo la prima mezz’ora). Fatela raffreddare su una gratella e quando è pronta apritela con un coltello a lama lunga. Imbottitela di tanta marmellata e ricomponete le due parti. Decoratela con zucchero a velo. Se volete potete fare i disegni con l’apposita mascherina per dolci. 

 

La Saracena è perfetta per una sana colazione, accompagnata da succo d’arancia o latte alla soia, ma anche per una merenda con tè o tisane. 

Saracina: torta di grano saraceno
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.