Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

COME UTILIZZARE IL PERCARBONATO DI SODIO PER LE PULIZIE ED IL BUCATO ECO

Per il bucato, per le stoviglie, per le pulizie di casa: scopriamo come si usa il percarbonato di sodio

 

Scopriamo insieme come sbiancare i vestiti e pulire la casa in modo ecologico, questi suggerimenti renderanno la tua vita più semplice!

 

Il percarbonato di sodio, Sodium Carbonate Peroxide, noto anche come perossido di idrogeno solido, è uno dei miei prodotti fondamentali nella pulizia ecologica della casa.

È un composto eccellente per sbiancare gli abiti, rimuovere macchie dai tessuti, pulire le fughe delle piastrelle, lavare i pavimenti oltre al fatto che igienizza.

Inoltre è ecologico perchè non contiene né cloro né fosfato: il percarbonato di sodio non contiene enzimi, tensioattivi o sbiancanti ottici, fosforo o allergeni e si decompone in sostanze già presenti in natura, senza inquinare.

 

1. Sbianca i tessuti

Il percarbonato di sodio è uno sbiancante ecologico che si utilizza soprattutto per smacchiare la biancheria a mano e in lavatrice.  

A contatto con l’acqua, il percarbonato si decompone in acqua ossigenata, un candeggiante naturale grazie all’azione dell’ossigeno liberato, e del carbonato di sodio; quest’ultimo addolcisce l’acqua e aumenta così l’efficacia del detergente. In questo modo, inoltre, impedisce agli indumenti di diventare grigi a causa della presenza di calcare.

Qui trovate le istruzioni per utilizzarlo al meglio:

* Se ho intenzione di fare un lavaggio sbiancante a fondo, uso la mia ricetta per il mio detersivo in casa, ma in questo caso aggiungo un cucchiaio di percarbonato e lavo a 60 ° C, la temperatura alla quale questo composto diventa maggiormente efficace. Ho fatto la prova a 60 gradi con o senza percarbonato e la differenza è abissale.

* In caso di un normale lavaggio, faccio esattamente lo stesso, ma uso solo un cucchiaio di percarbonato di sodio e posiziono la temperatura della lavatrice a 40ºC.

In caso di lavaggi con colori misti, colorati e bianchi insieme ad esempio, funziona ugualmente e non ho notato che gli abiti scuri perdano la loro brillantezza. Va detto che l’acqua nella mia zona contiene un sacco di calcare.

 

2. Rimuove le macchie

Strettamente legato al punto precedente, il percarbonato sembra uno degli smacchiatori in polvere in commercio chiamati “Smacchiatore all’Ossigeno Attivo” (non voglio fare nomi ma capirete voi stessi a cosa faccio riferimento osservandolo). Il motivo è semplice: la gran parte del loro potere candeggiante di questi prodotti è dovuto proprio al percarbonato di sodio.

Vediamo come procedere con le macchie ostinate:

  • Per macchie di caffè, vino, frutta, sudore, ecc… provare a fare una pasta con percarbonato e acqua calda e lasciare agire sulla macchia in questione per qualche minuto. È anche possibile lasciare l’indumento in ammollo per un paio d’ore. Poi strofinare e lavare.
  • Per macchie di sangue, procedere esattamente nel caso precedente, ma serve acqua fredda (se usate acqua calda il colore si fissa e diventa più difficile asportarlo).
  • Per i vestitini dei bambini o pannolini lavabili dei neonati, si può procedere all’ammollo con un cucchiaio di percarbonato. Dopo due ore di ammollo per i capi bianchi e un’ora per quelli colorati, si procede con il lavaggio a mano o in lavatrice.

Se volete evitare di mettere i capi in ammollo, potete pretrattare le macchie difficili versando un po’ di polvere di percarbonato direttamente sulla macchia, inumidire con acqua tiepida e lasciar agire dai cinque ai dieci minuti prima del ciclo di lavaggio. 

 

3. Igienizza i tessuti

Per igienizzare la biancheria basta inserire un cucchiaio di percarbonato di sodio direttamente nel cestello della lavatrice e procedere con il normale ciclo di lavaggio a una temperatura pari o superiore ai 30°C. 

Risulta delicato sui capi colorati, in merito ai quali svolge appunto un’azione igienizzante. Il percarbonato di sodio può essere utilizzato sia su capi bianchi che colorati, su biancheria in cotone o altre fibre ad esclusione di lana, lino, pelle o seta.

 

4. Pulisce piatti e stoviglie

Il percarbonato di sodio igienizza e addolcisce l’acqua dura, migliorando la qualità del lavaggio. Aggiunto al detersivo per i piatti ne potenzia quindi il potere lavante e igienizza le stoviglie. Per lavare i piatti a mano basta aggiungere un cucchiaio di percarbonato per ogni litro di acqua del lavaggio; in lavastoviglie si aggiunge un cucchiaino insieme al detersivo. 

 

5. Pulisce la casa

Grazie alle sue proprietà disinfettanti, antimicotiche e antibatteriche, può essere utilizzato per la pulizia delle superfici lavabili della casa: sanitari, piastrelle, fornelli e pavimenti.

  • Per la pulizia di sanitari e piastrelle, sciogliere due cucchiaini di percarbonato di sodio in mezzo litro d’acqua, mescolare e travasare in uno spruzzino. Spruzzare poi il liquido sulle superfici da lavare e da passare con un panno asciutto.
  • Sciogliere un cucchiaio di Percarbonato di sodio per ogni litro di acqua da usare per lavare i pavimenti. 

 

Dove si acquista?

Il percarbonato di sodio può essere acquistato online o nei negozi di prodotti biologici che comprendano un settore dedicato alla pulizia della casa, oltre che in alcuni supermercati.

 

NOTE

* Non confondere il percarbonato di sodio con il perborato di sodio, che rientra nella composizione di molti detersivi per il bucato e che pare dia problemi di biodegradabilità e tossicità per l’uomo e per l’ambiente..

* Non mescolare il percarbonato di sodio con gli acidi (ad esempio: Aceto o limone)

* Non utilizzare su indumenti con tinture naturali (potrebbe deteriorare il colore) o con tessuti delicati ad esempio come lana o seta.

* Conservarlo come indicato sulla confezione e lontano da materiali infiammabili.

* Leggere l’etichetta prima dell’uso e proteggersi correttamente

 

 

percarbonato di sodio
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.