Verobiologico
Caricamento...
  • Condividi su:

Come riconoscere il biologico vero

In questa semplicissima guida vedremo come riconoscere un vero prodotto bio

 

Scegliere prodotti biologici è sinonimo di salute in quanto ricchi di principi attivi vitali che rinforzano il metabolismo e le difese, prevengono il deposito di tossine chimiche nel corpo, stimolano la rigenerazione di organi e tessuti e ha un effetto protettivo, ricostruente e anti-invecchiamento.

I polifenoli sono preziosi per la nostra salute, in virtù delle loro proprietà antiossidanti, anticancerogene e antinfiammatorie, concentrati in particolare nella buccia, sono composti secondari simili alle vitamine che donano alla frutta e alla verdura biologica quelle colorazioni d’intensità unica che le sono tipiche, giacché sono presenti nell’alimento biologico fino al 50 per cento in più. 

L’alimento biologico recupera la perduta capacità nutritiva tipica dell’ortofrutta dei nostri nonni quando si mangiava meno, ma molto meglio.

 

Ma cos’è il biologico?

 

  • il prodotto che è stato ottenuto secondo le norme dell’agricoltura biologica o è stato importato da paesi terzi nell’ambito del regime di cui ai Reg. CE 834/07 e CE 889/08;
  • il prodotto i cui ingredienti non derivanti da attività agricola (additivi, aromi, preparazioni microrganiche, sale, ecc.) e i coadiuvanti tecnologici utilizzati nella preparazione dei prodotti rientrano fra quelli indicati nel Reg. CE 889/08;
  • il prodotto i cui ingredienti il cui ciclo produttivo sia totalmente libero da ogm;
  • la materia prima (ingrediente) «biologica» non è stata miscelata con la medesima sostanza di tipo convenzionale;
  • il prodotto o i suoi ingredienti non sono stati sottoposti a trattamenti con ausiliari di fabbricazione e coadiuvanti tecnologici diversi da quelli consentiti nel regolamento del biologico, e che non abbiano subito trattamenti con radiazioni ionizzanti.

 

La produzione biologica è un sistema globale di gestione dell’azienda agricola e di produzione agroalimentare basato sull’interazione tra le migliori pratiche ambientali, un alto livello di biodiversità, la salvaguardia delle risorse naturali, l’applicazione di criteri rigorosi in materia di benessere degli animali e una produzione confacente alle preferenze di taluni consumatori per prodotti ottenuti con sostanze e procedimenti naturali

Fonte: Reg. CE n. 834/07

 

Bisogna precisare che, dal 1° luglio 2010 è entrato in vigore l’uso del logo europeo sulle etichette dei prodotti biologici: è sufficiente controllare l’apposita etichetta per avere molte informazioni sul prodotto biologico.

Da qui è possibile  verificare il ciclo produttivo tramite le informazioni della tracciabilità del prodotto come la provenienza, l’ente certificatore e il codice dell’azienda.

 

Possono etichettare gli operatori (agricoltore, distributore a marchio, importatore) assoggettati alle misure di controllo previste dai Reg. CE 834/07 e 889/08 e autorizzato da un organismo di controllo riconosciuto.

In questo caso l’etichettatura del prodotto riporterà queste informazioni:

  • le indicazioni necessarie per identificare la nazione,
  • il tipo di metodo di produzione,
  • il codice dell’operatore,
  • il codice dell’organismo di controllo preceduto dalla dicitura: Organismo di controllo autorizzato dal Mi.P.A.A.F..
Organismo di controllo autorizzato da Mi.P.A.A.F Operatore controllato n.
IT BIO 111 A 999
  • IT : codice ISO che identifica il biologico 
  • BIO : a seconda dei paesi può diventare ORG o EKO 
  • 111 codice numerico dell’organismo di controllo

 

Accanto a queste informazioni, va indicato il luogo di coltivazione dei prodotti. Le indicazioni previste sono:

AGRICOLTURA UE per prodotti coltivati in uno dei paesi comunitari
AGRICOLTURA NON UE prodotti coltivati in paesi terzi
AGRICOLTURA UE / NON UE contenenti prodotti coltivati in parte in Europa e in parte in paesi terzi

 

Se un prodotto è costituito da ingredienti coltivati in Italia in percentuale di almeno il 98%, la dicitura AGRICOLTURA UE può essere sostituita dal nome del paese, ad esempio ITALIA:

 

AGRICOLTURA ITALIA
Organismo di controllo autorizzato da Mi.P.A.A.F
IT BIO 111
CODICE OPERATORE 999

Oltre al codice deve sempre essere presente il logo europeo del biologico che rappresenta una foglia stilizzata disegnata con le stelline dell’unione europea. Il logo europeo deve essere applicato ai prodotti chiusi, confezionati ed etichettati, con una percentuale di prodotto di origine agricola bio di almeno il 95%.

 

NOTE

Per approfondire le normative sull’etichettatura avete a disposizione questo documento di AIAB in pdf per capire come si etichetta il bio.

photo credits

vero prodotto biologico
Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.